Es mejor un malo conocido……

Es mejor un malo conocido que un bueno da conocer …… È meglio un cattivo conosciuto che un buono da conoscere …. Questo è il mio augurio per il 2017. Tenetevi le vostre certezze, le vostre follie, ma soprattutto tenetevi le vecchie conoscienze che per quanto pessime siano sapete cosa aspettarvi. Ognuno sa cosa puo’ dire ad un amico piuttosto che ad un’altro e come nel mio caso a volte in base a quello che dico mi aspetto la reazione. Quindi anch’io che spesso sono ” una mala conocida” mi comporto da cattivella e faccio dispetti a ragion veduta. Dico cose sapendo la reazione che ne otterrò e mi diverto sotto i baffi…… A furia di vivere con i pelosi gli assomiglio e mi ritrovo con vibrisse lunghissime. Scherzi a parte meglio stare alla larga da nuove conoscenze tutto sorrisini, cuoricini e bacetti ….. Non sai dietro l’angolo cosa potresti attendere. Anzi sì perché spesso i comportamenti sono scritti sui muri ….. Se hai un uomo stai attenta da una donna nuova che spesso potrebbe fare l’ammaliatrice e cercare, se non di portartelo via, ma almeno farti venire un fegato verde rame. Se hai un bel gruppo di amici e inserisci una donna nuova agli aperitivi, occhio potrebbe i prossimi organizzarli senza di te. Se è un uomo potrebbe avere interessi…. Monetari se sei benestante ( con la crisi si sono invertiti il ruolo), di tacca sul muro (nonostante vadano verso i 60 ), di fare l’harem dimenticandosi di dirti che sono già accasati. Bene non molliamo la strada vecchia per la nuova e incominciamo questo anno con “los malos” che già facevano parte della nostra vita.

13 commenti su “Es mejor un malo conocido……”

  1. Buon Anno a te Regina dei cuori infranti! Non so sinceramente come funziona sto coso e manifesto il mio imperturbabile diniego per questi sistemi telematici che altro non sono che un manifesto rifuggere da una stretta di mano, una chiacchierata, o ancor meglio per i piu’ ambiziosi, un bacetto…
    Orbene Regina di Cuori apri anche tu il tuo animo al Nuovo Anno alla ricerca di nuovi stimoli perche’ la vita e’ pur sempre un regalo da vivere con ottimismo indipendentemente da ogni piu’ banale stereotipo associabile a noi poveri uomini , esseri sottonaturali dotati di pelo ma pur sempre causa latente di vilipendio e di esorcismo da parte del gentil sesso.Un sincero evviva al 2017 con ampi spazi di miglioramento!Old John.

  2. Caro Old John, questo Dollypensiero non ti tocca essendo che fai parte del “conocido” non so se bueno o malo devo approfondire. Ai posteri l’ardua sentenza.
    Regina di cuori infranti

    1. Cara Dolly dai pensieri audaci,

      credo ci sia un non so che di fatalista e di retorico nel tuo concetto del “bueno conocido”….alla fine anche i “malos conocidos” erano di certo in passato dei probabili ” buenos” drasticamente relegati dopo opportuno trattamento, nel girone dannato dei ” malos” a causa di fatti per noi, pubblico asettico del blog, del tutto sconosciuti. Orbene il “malo” e il “bueno” sono concetti di per se’ antitetici nell’ architettura del concetto, ma in una visione ingegneristica sono invece generatori di forze attrative in quanto dotati di polarita’ inversa! Dunque il “malo” e’ forse cio’ che il “bueno” sta cercando….un punto di attrazione, uno spunto di trasgressione o forse mai…un anelito a rifuggire la pace interiore della stabilita’ spirituale e quella esteriore dei sensi! Non credi?
      In medio stat virtus!Joannes.

      1. Caro Juan, ma ti ricordi Juan del Diablo??? Ne parleremo in altra sede…… Dicevo Caro Juan, in effetti un malo conocido sai dove puo’ arrivare con un bueno da conocer no. E come per le donne dove le brave ragazze vanno in paradiso mentre le cattive vanno dappertutto dando idea di divertirsi ….. Meglio frequentare un malo o un bueno ?
        Con gratitudine Dolly
        PS. Hai ispirato il dollypensiero di oggi

  3. …il buono da non conoscere perchè va tenuto stretto il cattivo conosciuto… se mal non ho capito… nello spazio tempo sono sempre la stessa persona… dipende da dove si “posiziona” (perché può diventare parte dell’arresto domestico) e con chi si trova (perché è socialmente molto attivo nel mondo rosa, anche se lo nega sempre)… è uno e due nel medesimo tempo… e dà sempre il meglio di sè… e lo chiamavano narcisista!

  4. ….ps arresto domestico è in realtà una licenza poetica del T9… però a pensarci bene ci può anche stare… perché se è domestico si sente “intrappolato” quindi “arrestato”

  5. una curiosità… ma quel cerchiolino grigiorosa che compare vicino al mio nome si può anche modificare? O è obbligatorio…😊

  6. Vedo ancora troppa distanza tra le parti…..siamo alla ricerca dei parametri esistenziali per cui per forza di cose due persone normali devono per forza di cose essere classificate come buone o cattive…….e’ la lotta degli estremi tra il bene ed il male che altro non sono che cio’ a cui noi vogliamo credere e cio’ da cui ci vogliamo difendere! Se ci pensate bene la differenza tra il malo conocido e il bueno non e’ altro che la classificazione di quello che voi pretendete dai due, perche’ il bueno ha accettato pedissequamente i vostri assiomi mettendosi in ginocchio al vostro servizio ( forse godendo dei vostri servizi), il malo vi ha invece aperto gli occhi alla dura realta’ della vita spirituale e sessuale che voi non volete accettare in quanto cambierebbe drasticamente il vostro modo di vedere le cose….Dunque accettate il malo perche’ vi ha aperto gli occhi e rifuggite dal bueno perche vi puo’ occultare presagi benevolmente ostili? Vi fermate dunque in attesa che una scure misteriosa e fatale cadda sul collo del bueno troncandogli definitivamente l’ uso di spirito interiore e di materia sessuale? Non esiste un bueno e un malo, un vincitore e un vinto….alla fine dovete rendervi conto che il tempo passa e che la natura fa il suo corso inesorabile costringendovi all’ illusione di aver postulato le vostre certezze che a poco vi serviranno se non a rendervi piu’ ostili e piu’ schiave di voi stesse e dei vostri assiomi. Aprite dunque il vostro cuore sia ai vostri bueni che ai vostri mali conocidi, perche’ alla fine saranno loro a farvi capire che avete bisogno di entrambi per capire voi stesse e per avere la certezza di esistere nello spirito e nella materia!

  7. …assiomi, certezze, ostilità, Spirito e sessualità… quanta roba…
    keep it simple stupid … it’s better…
    le uniche certezze che personalmente ho sono la nascita e la morte… il resto … sono solo parole…e amore di plastica …

  8. Beh dolcezza, almeno hai 2 cose sicure nella tua vita che non ti impegnano troppo….
    Con la plastica poi non si va molto avanti….non riusciamo neppure a smaltirla!

  9. Bello questo blog interessante e spumeggiante!

    Ho letto i tuoi Dollypensiero a cui vorrei tantissimo rispondere e parto subito rispondendo a questo tema del malo conocido.
    Io ne ho conosciuti tanti, forse troppi e di mali conocidi che mi hanno ingannata ne ho una collezione….ma cosi’ come li ho conosciuti ritenendoli il massimo di quello che potessi avere cosi’ li ho abbandonati al loro destino e alle loro illusioni e non ho piu’ voluto averne a che fare.
    Tenere le vecchie conoscenze non serve purtroppo a niente se non a tenerci stretto un legame che non si vuole rompere e che a poco a poco ci distrugge…..e non serve neppure atteggiarsi su questo tema col maschilismo assurdo e ipocrita di Juan del Diablo che invece avrebbe bisogno di uno psichiatra.
    Brava Dolly tienici su l’animo, non arrenderti e continua cosi’!

Rispondi