La classe è acqua con le bollicine

Parlando di classe non si può non ricordare Cary Grant e Audrey Hepburn quali icone di stile. Con la classe ci nasci come -diceva Totò – Signori si nasce – o ce l’hai o non ce l’hai. Non è questione di ceto sociale o di soldi, non è essere vestiti alla moda o girare con un macchinone. No, avere classe è tutt’altro, è’ essere notati per lo stile interiore, la classe e’ una finezza delicata che  ti identifica anche se stai giocando a tennis con 40 gradi all’ombra. Il bello o la bella della nostra giovinezza erano quei ragazzi delicati, quasi  eterei che piacevano a tutti. Da adulti sono come Cary e Audrey. Non potete imitarli o siete come loro o nulla vi farà diventarlo. Cary a volte sornione, con l’aria da “faccio danni” ma con un stile solo suo e Audrey delicata e femminile come poche. L’uomo di classe farà sempre sentire ogni donna una principessa, la donna di classe non girerà con mini altezza cintura o scollature all’ombelico. Così è la classe, naturale come l’acqua ma con quel qualcosa in più : le bollicine.  Cari miei che vi credete imbattili o fantastiche forse dovreste analizzarvi meglio. Non è la forza, non è il successo, non sono i soldi e’ lo stile con cui fate le cose. Se anche facendo benzina o la spesa al supermercato non vi sentite gli occhi addosso allora temo che questa classe, di cui sto parlando, non la possedete. Se avete bisogno di strafare per farvi notare ( la rima non era studiata ) non ci siamo. Insomma con la classe ci nasci, e io modestamente vi nacqui !!!

2 commenti su “La classe è acqua con le bollicine”

  1. come scrisse qualcuno, ricchi si diventa.. eleganti ci si nasce! (non ricordo chi lo disse)
    L’eleganza di un tempo, già … che fine avrà fatto??!! e’ la stessa che in questo “tempo” pretende di essere moda?! non credo.
    prendiamo esempio dalla minigonna, bhè ci sono volute battaglie femministe per indossarla al posto delle gonne lunghe che nascondevano persino le caviglie per non attirare l’occhio e i tabù della gente, altro che burqa, l’indossavano anche le nostre nonne 🙂 capi coperti da foulard con le loro trecce nascoste e sciolte solo per la notte..
    no, non è una scollatura medioevale che farà ammalare le donne di oggi per tisi o per polmonite, no perché le donne di oggi sono cresciute a bollicine di coca cola e non ad acqua con le bollicine della “cristallina” o della “frizzantina” dai fa te..
    la moda cambia, ma lo stile elegante resta.. un pò come l’educazione!
    mia madre tentò di insegnarmi qualcosa in merito, credo si sia riuscita. 🙂
    dal super mercato o dal benzinaio mi guardo bene solo di avere il portafogli non troppo scollato e/o carte troppo scoperte dal conto!!!!!

Rispondi