Una punto bianca era meglio

Vero che non abito in una metropoli, vero che già con il cel ti trovano sempre, ma per colpa della mia auto sanno tutti dove sono e in che momento del giorno. Alle 10 eri in studio, alle 12 al semaforo di Sant’Andrea, alle 12.15 in cantiere è così via dicendo. Volevo mettere un cartello sul cruscotto con scritto – non è la macchina della Dolly – dopo che l’altra mattina una signora mi ha suonato in studio per dirmi di spostare la macchina così ci stava pure lei. Ormai giro pensando di essere al Grande Fratello con una telecamera che segue ogni mio movimento. C’è sempre qualcuno che ha visto la mia auto, Nota Bene, la mia auto e non me, da qualche parte. Ma se avessi una punto bianca vivrei di più l’anonimato? Pensare che volevo la 500 della Barbie rosa shock con i brillantini, ma temo di passare dalla padella alla brace. La verità è che non ho nulla da nascondere ma l’occhio del GF che mi controlla in ogni spostamento un po’ mi angoscia. Non parcheggio più nemmeno fuori casa, nascondo l’auto in garage, perché ero perseguita da un vicino che appena vedeva la macchina mi veniva a trovare. Un giorno, preso da foga, anziché suonare il campanello si è appeso al sensore dell’allarme distruggendomi la possibilità  di accendere e spegnere lo stesso fuori dalla porta di casa. Basta da domani giro in bici … rosa … vediamo se andrà meglio 😜

Rispondi