La mia compilation

Oggi ho trovato un vecchio IPod e ho iniziato ad ascoltare … c’erano delle canzoni talmente datate che sentivi che erano state masterizzate da un disco in vinile: sfrigolavano. Noi della generazione giradischi sappiamo cosa voleva dire la puntina che veniva appoggiata male, si grattava irremidiabilmente il disco e quando riascoltavi la canzone sapevi il punto preciso in cui avevi fatto il danno. Era tutto più rudimentale, la compilation te la facevi su una cassetta cambiando ogni volta il disco. Internet non c’era e i dischi o erano tuoi o prestati. Quando uno ti corteggiava ti regalava la sua cassetta e tu, se lui ti piaceva, la riavvolgevi decine di volte per poter risentire quelle canzoni che ti erano state dedicate. Credo che se uno degli anni ottanta leggerà questo blog penserà di leggere una pagina di storia e in effetti di storia si tratta : noi generazione Discovery (ELO)

4 commenti su “La mia compilation”

  1. Si passavano ore a registrare i pezzi su cassetta, e poi il nastro veniva “mangiato” spesso irrimediabilmente dal famelico lettore. 😊

Rispondi