L’amore o c’è o non c’è

L’amore o c’è o non c’è. L’amore scatta dal primo momento, dal primo sguardo anche in un parcheggio. Si accosta un’auto vicino alla tua, incroci lo sguardo di chi guida e il cuore palpita, se poi palpitasse anche il suo, nello stesso sguardo, e’ fatta. Ci sono persone perfette prese singolarmente ma imperfette in coppia, puoi uscirci farti grandi risate ma tutto finisce lí. Ci sono persone che a tavolino diresti – non dureranno – e invece dopo il primo sguardo non si molleraronno piu. E’ in effetti alchimia, e’ magia. Non ci sono formule, non ci sono strategie, l’amore o c’è o non c’è. Te ne accorgi subito. Non credo nei lunghi corteggiamenti, non credo nell’amicizie trasformate in relazioni, quelle sono forme di voglia di avere qualcuno perché il vero amore scatta entro i primi tre secondi. Quindi se non è successo nulla al primo incontro non passare il resto dei tuoi giorni a chiederti – perché non è stato ? – Non e’ stato perché l’amore o c’è o non c’è ❤

Essere traditi con una come Camilla

Nell’immaginario collettivo le corna sono sempre pensate fatte con donne stupende tipo playmate. Invece, come per la bellissima Diana, icona di stile, puoi trovarti cornificata con una come Camilla, a detta di Silvio “inchiavabile”. Già le corna, di persestesse calpestano l’ego ma pensate quanto può venire calpestato se ve le fanno con una più vecchia di voi, più brutta di voi, che non si sa vestire e chi più ne ha più ne metta. Eppure certe vecchie babione, lo vedo anche su FB, se ne “fottono” di chi siate voi e tampinano il vostro uomo non curanti che voi siete più giovani, più belle ed avete stile nel vestire . Non dico che sarei felice di essere cornificata con una Miss ma potrei capirlo, non accettarlo ma capirlo, ma se venissi tradita con una over sessanta che posta foto con il bermuda bianco oltre al crepacuore mi verrebbe anche un attacco di bile.

Don’t Answer

Con l’avvento dei cellulari e’ venuta la moda di dare nomignoli ai proprietari dei numeri di telefono che ti chiamano. Il mio amico Mauro fu per un periodo Marco Caco per non subire interrogatori dalla sua ex se lo avessi sentito. La cliente pressante era definita la stronza, gli amici di, che volevano a tutti i costi darti il numero ma di cui non rammentavi il nome erano per l’appunto schedati come “gli amici di” aggiungendo il nome di chi te li aveva presentati. Poi c’era casa, quando mamma mi cercava, il rompipalle al collega pesante, l’incubo l’amica depressa e via dicendo. Il massimo e’ stato quando però un ex e’ diventato “Don’t Answer” a caratteri cubitali. Non era mai stato classificato con “amore” ma solo con Dr.C avendolo conosciuto in ambito lavorativo. Don’t answer mi permetteva anche soprapensiero di non rispondere altrimenti poi avrei voluto, ogni volta, mettergli del Polonio nel caffè. Un consiglio spassionato, più che controllare le chiamate del vostro amore, controllate come vi ha memorizzato in rubrica… potreste capire cose 😈

Quando non ti considerano evapora

Quando non ti considerano Evapora. Ricordati : mai elemosinare attenzioni. Le persone dovrebbero essere felici di godere della tua presenza, se non lo sono – problema loro. Tu non darti se non richiesta, tu non darti se non aspettata. Chiami al cel e non rispondono, riprova ma non insistere, nessuno vale il tuo tempo se non lo considera prezioso. Se chiamati non richiamano, dimentica quel numero, un numero che squilla e basta non merita di essere composto. Se verrai cercata puoi rispondere ma come non te ne importasse nulla, oppure non rispondere per far provare la stessa sensazione di “appeso ad un filo”. Le persone, spesso, capiscono solo se ripagate con la stessa moneta. Anche ti venisse una voglia irrefrenabile, come di dolci quando sei in dieta, resisti vedrai come ti sentirai meglio poi. Il tuo valore dattelo tu, io per esempio ho deciso di valere moltissimo e non tutti si possono permettere la mia attenzione.

La mia compilation

Oggi ho trovato un vecchio IPod e ho iniziato ad ascoltare … c’erano delle canzoni talmente datate che sentivi che erano state masterizzate da un disco in vinile: sfrigolavano. Noi della generazione giradischi sappiamo cosa voleva dire la puntina che veniva appoggiata male, si grattava irremidiabilmente il disco e quando riascoltavi la canzone sapevi il punto preciso in cui avevi fatto il danno. Era tutto più rudimentale, la compilation te la facevi su una cassetta cambiando ogni volta il disco. Internet non c’era e i dischi o erano tuoi o prestati. Quando uno ti corteggiava ti regalava la sua cassetta e tu, se lui ti piaceva, la riavvolgevi decine di volte per poter risentire quelle canzoni che ti erano state dedicate. Credo che se uno degli anni ottanta leggerà questo blog penserà di leggere una pagina di storia e in effetti di storia si tratta : noi generazione Discovery (ELO)

La mia convivenza con un Piranha

  1. Mio nonno diceva che quando una donna stava bene aveva il mal di testa. Io devo essere il ritratto della salute dato che ho un Piranha perenne che gira nella mia testa. Ormai ci convivo da talmente tanto che credo che il mio Piranha abbia messo su famiglia. Spesso da solo, a volte dopo che mi sono divertita bevendo l’oceano, ho sempre mal di testa. In alcune occasioni avrei voluto prendermi a martellate per cambiare dolore ma poi temevo mi prendessero per una con Cefalea psicopatica. Vi assicuro che ho provato altri dolori, ma un Piranha nel cervello li batte tutti. La domanda sorge spontanea : ma a furia di masticare mica mi si sarà ingoiato qualche neurone? Questo potete dirmelo solo voi 😜

Specchio delle mie brame

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Certe donne dovrebbero avere lo specchio della regina di Biancaneve, capirebbero che non sono quello che pensano o vogliono far credere, anche perché lui glielo direbbe. Ma possibile che non si vedano come sono realmente? Vestite come trentenni a 50 e passa anni per non dire a 60? Mostrano parti del corpo che se fossero coperte avrebbero ancora una loro dignità. Non parliamo di quelle poi che a 20/30 stavano in casa a far le mamme e da nonne rubano i vestiti e i fidanzati alle nipoti. Il problema non è uscire con un toy boy, il problema è cercare di dimostrare la sua età. Quindi, mostriciattoli del Web, prima di postare foto convinte di essere una Top model, guardatele su uno schermo 19 pollici perché con l’eta’ si perde la vista e guardandovi sul cellulare non potete vedervi come siete realmente 😹

Essere in coppia e’ fortuna

Si pensa erroneamente che la gente si accasi per disperazione, la gente si accasa per botta di culo. Non è che chi è single e’ piu integro di chi è in coppia e se e’ solo e’ perché non è sceso a compromessi. Ci saranno anche gli accoppiati per convenienza ma se non ti stai per sposare a Londra sabato forse è amore. Un ma però c’è, se fossi un uomo ricco e famoso mi chiederei se le donne mi cercano per il mio Dna o per il mio 730. Quindi single di tutto il mondo non nascondetevi dietro ad un dito, tutti sappiamo che in coppia e’ più bello ma non sempre girate l’angolo giusto. Allora anziché trovare scuse guardatevi in giro e sappiate che se siete ancora soli siete comuni mortali esattamente come quelli che si sono scontrati con la loro mezza mela. Nel frattempo divertitevi … io nei periodi zitelleschi penso di essermi divertita come non mai. Quindi single di tutto il mondo unitevi e divertitevi 💃💃

Ma se il mondo fosse cieco

Se il mondo fosse cieco si accorgerebbero di te che posti foto con bocca a culetto di gallina e tette al vento? Metti la tua sesta in evidenza e ti chiedi perché da anni sei sola? Gli uomini ti guardano e forse ti scopano ma poi preferiscono altre donne per uscire altre volte e non chiudere ad una prima combinata. Se il mondo fosse cieco nessuno si accorgerebbe di te. Inizia a far riscaldare i neuroni e emetti suoni sensati, magari qualcuno ti preferirebbe. Ragiona come se l’aspetto non esistesse e poi cura l’aspetto. Si, però non vestirti da zoccola altrimenti il povero neurone si perderebbe tra tette e culi. Pensa come se il mondo fosse cieco ed emana qualcosa che non sia solo il tuo profumo. Curati, ma cura pure il pensiero e magari leggi … la cultura, prima dell’avvento delle tv private, era altro … non solo la farfallina di Belen 😎

Ho un master nello scongelare e mangiare al microonde

Per mia fortuna il mio amore non si è fatto prendere per la gola perché la sottoscritta ai fornelli non si avvicina ma scongela ad alte temperature in modo che tutto quello che ha nel frizer risulti anche cucinato. Nessuna  ricetta della nonna, per anni mamma nutriva tutti con manicaretti deliziosi e io ?? Mi limitavo a preparare la tavola. So tutto della posizione posate, so tutto della posizione e grandezza bicchieri e so tutto sullo scongelamento prodotti Findus. Donne che non sapete cucinare, l’unica volta che ho fatto un risotto al fidanzato mi sono tagliata un unghia, non disperate, uomini che amano la cucina ce ne sono molti. In caso contrario portateli al ristorante o sperate nella loro mamma 😻