I leoni da tastiera

I leoni da tastiera sono quelle persone, uomini e donne indistintamente, che ti scrivono di tutto celandosi dietro uno schermo. I leoni da tastiera ti mandano a quel paese, oppure ti rivelano crude verità o meglio ancora, ti corteggiano. Si perché dietro uno schermo e’ più facile dire le cose. Persone all’apparenza delicate scatenano, quando sono al pc, istinti primordiali degni di un – Wilma dammi la Clava – Le stesse persone, incontrate de visu, negano tutto quello che vi hanno scritto. I virus in effetti, hanno vita propria e così voi vi trovate insultati da computer di ignari proprietari. La palma d’oro però la vorrei dare ai corteggiatori-leoni da tastiera. Nel periodo della mia singletudine mi sono imbattuta spesso in questi personaggi. Colleghi, conoscenti, amici che dal vivo facevano fatica a parlarti, si scatenavano poi all’interno della loro cameretta. Richieste a luci rosse che ti facevano restare allibita pensando a quando avresti incontrato quel leone da tastiera alla macchinetta del caffè al lavoro. Sarà ma io preferisco, per tutto, dire di persona quello che penso, a volte anche al telefono.., perché non potrò mai dire – e’ stata Siri – e affronterò’ le conseguenze nel Bene e nel Male

Non credo negli uomini che non ci provano

Stasera mentre tentavo di cenare con in braccio Matisse e sul tavolo Moshe mi sono imbattuta in “Uomini e Donne”. La povera Gemma elemosinava un bacio da il belloccio di turno che dopo 5 settimane di frequentazione non si sentiva pronto. Ma gli uomini che ti invitano ad uscire con un secondo fine non esistono più? Ricordo che alle serate uscivo sempre con la mia auto perché altrimenti ero costretta a buttarmi fuori da un auto in corsa nei pressi di casa per evitare le avance dell’accompagnatore. Non ricordo uomini che dovessero capire se gli piacevo, ricordo tentativi miei di fare l’anguilla per sfuggire da abbracci non richiesti. Scene del tipo: io inseguita nel bagno delle donne che mi ritrovo incantonata tra l’asciugami e il lavandino che scostando la faccia mi vengono limonati i capelli. Ma vi prego… gli uomini se gli piacete ci provano e basta, se non lo fanno lasciate perdere. Non esistono signori esistono piuttosto Casanova. Quindi se venite invitate da uno che vi piace e non ci sono segnali … passate oltre, consiglio di Zia Dolly 😎😎

Gli Architetti non servono più

In questa società dove il buco nell’ozono ha fatto vittime… cervelli e cervelli andati in pappa … gli architetti non servono più, servono i dottori della mente. Ma secondo voi la gente chiede più di uno psicologo/psichiatra o di un architetto? La prima che ho detto. Eppure quando in prima elementare decisi di fare l’architetto le persone erano felici e tutti volevano la casa del cuore. Ora la gente è spesso imbruttita e preferisce sdraiarsi su un lettino per parlare che entrare in uno studio di un architetto. Vorrei dire che lo scontro e’ goccine Vs mattoni e temo che le goccino vincano sui mattoni. Eppure un tempo non era così, gli architetti erano considerati una categoria top ora di top hanno solo le toppe sul sedere. Vorrei farvi sorridere e vorrei consigliare bollicine al posto di goccine… si perché un flut di bollicine rende tutto più allegro in questa era dove gli architetti non servono più

Gli uomini si coalizzano le donne si fanno la guerra

Dopo anni d’impresa edile, a parte a restaurare e dirigere cantieri, ho imparato una cosa – gli uomini si coalizzano – Gli uomini, così mal descritti dal genere femminile, nelle difficoltà si coalizzano, si coprono, in poche parole si danno una mano. In cantiere impari cos’è’ la squadra ma in cantiere lavorano uomini e al massimo c’è una Dolly che gira. Nelle aziende dove girano tante donne impari cosa vuol dire girare con i pugnali tra le scapole. Gli uomini si danno manforte, le donne si sgambettano. Le donne se la prendono sempre con le donne e non capiscano come la coalizione le renderebbe vincenti. Avete mai visto un uomo criticare un suo simile per l’aspetto fisico? No, questa risposta invece non corrisponde alla stessa domanda al femminile. Le donne passano le giornate ad ingrandire foto di altre donne per trovare difetti. Gli uomini ingrandiscono le foto di altri uomini solo per guardare la bellona che c’è’ a fianco. Purtroppo in questo scontro uomini VS donne gli uomini danno punti. Che dire, perché la Blogger deve sempre dire qualcosa, donne evolviamo, impariamo dagli uomini a fottercene ( scusate il francesismo ) e a spezzare lance a favore.
Uomini vi stimo

Vivi la favola

Il problema di molte persone, donne per lo più, e’ il non riuscire a vivere la favola. Se la vita ti proietta in una situazione favorevole – vivila – senza troppi ma e se. La mania di certe persone di spezzare il capello in quattro fa si che la situazione propiziatoria si sciolga come neve al sole, per poi continuare a lamentarsi di non avere mai nulla di bello nel quotidiano. Certo che se fai, come diceva un mio collega Fiorentino, il gatto attaccato ai co… ioni e’ ovvio che la buona sorte ti volta le spalle. A volte il buon senso deve essere sostituito dall’incoscienza e dalla voglia di vivere la favola. Se poi le cose non dovessero andare non importa ci sarà sempre una nuova favola da vivere. Come già scrissi, la Goggi docet cantando – sarà più grande il mio prossimo amore – se la favola riguarda un amore. Se dovesse essere altro possiamo cantare – sarà più grande la mia prossima favola – e io aggiungerei … e comunque vada sarà un successo

Quando il passato ritorna

Quando il passato ritorna … tu scappa. Quando il passato ritorna … tu chiudi porta e finestre, perché una cosa o persona che sia passata non deve diventare presente. Non capisco quelle persone, per lo più donne, fissate nel ricordo di storie d’amore finite. Capisco si possa soffrire ma datevi un periodo che duri qualche mese non qualche anno. Mi sono imbattuta per sbaglio in una donna che sei, dico sei anni dopo, ancora si struggeva per un lui che viveva ormai serenamente un’altra vita. Un lutto lungo il doppio della lunghezza della storia che senso ha? Niente da fare, una ricerca spasmodica di agganci al passato. Ma voltatela sta pagina, evolvetela e lasciate che ognuno si faccia la sua vita. Avete sofferto per un uomo? Non è detto che quella dopo di voi soffra nello stesso modo. Lasciatela rischiare le sue penne e fatevene una ragione. Tutto passa. Magari tagliatevi i capelli, magari cambiate il colore ma non dissotterrate l’ascia di guerra. Fatevi un viaggio, iscrivetevi a Meetic ma lasciate perdere il vostro ex e tutto il suo mondo. Se uno e’ diventato un ex ci sarà un motivo, fatevene una ragione… perché quando il passato ritorna e’ sempre una tragedia.

Egocentrica

Che dire di me, si può dire che sono bionda, simpatica, architetto e porto il nome di una pecora. Scherzi a parte, di me dovete dire – e’ egocentrica -. Al liceo mi insegnarono che l’importante era che parlassero di te, nel bene e nel male, perché significava non passare inosservati. Ebbene sì, io adoro essere al centro dei discorsi, io adoro essere notata – io sono egocentrica. Sono nata in una famiglia che mi ha messo al centro del suo mondo, sono cresciuta adorata, sono diventata grande amata. Come non potevo diventare egocentrica? A volte le critiche mi punzecchiano ma se questo e’ lo scotto da pagare … pagherò. Come scrissi – che per essere Dolly ci vuole un fisico bestiale – per essere Dolly ci vogliono anche spalle forti per buttare l’invidia, per l’appunto, alle spalle. Apprezzate il mio coraggio, in un mondo in cui tutti danno il meglio di se, io trovo il coraggio di dare il fianco. Da buona egocentrica spero di aver attirato la vostra attenzione … commentatemi, il mio Ego vi ringrazierà

L’uomo e il cellulare

Ma vi siete resi conto di come gestisce un uomo il cellulare rispetto ad una donna? L’uomo non lascia mai il cellulare incustodito, la donna lo dimentica ovunque. L’uomo tiene la suoneria silenziata e non risponde mai davanti alla compagna. La donna ha come suoneria la nona di Beethoven e dato che e’ sempre in faccende affaccendata vi chiede di rispondere al posto suo. L’uomo ha il blocco con Pin, impronta digitale e riconoscimento cornea, la donna se lo blocca non ricorda il codice e quindi lo lascia libero. Se per caso l’uomo appoggia il cellulare sul tavolo sarà sempre a faccia in giù … perché sa che la donna con vista 10 decimi ( riacquistata per l’occasione) vedrebbe prima di lui chi chiama. Tirando le somme, l’uomo gestisce il cellulare come 007 quando riceve le chiamate da M, la donna come se fosse un telefono pubblico. Quindi, cari ometti in guardia, perché quando non vedrete più il cellulare della vostra amata dimenticato ovunque e quando non vi dirà più di rispondere ad un WA … gatta ci cova, del resto con voi la gatta ci cova sempre 😎

Chi mi Ama mi Segua

Chi mi ama mi segua … chi non mi ama non intralci il mio cammino. Dobbiamo imparare ad essere inseguiti e non ad inseguire. Spesso ho scritto di non elemosinare attenzioni, quindi … chi vi ama vi segua … gli altri “ranges” ( si arrangino). Ricordatevi che insistere per essere badati non aiuta il proprio ego. A volte meglio soli che essere accompagnati per insistenza non aiuta. Se proprio proprio volete procedere in compagnia a tutti i costi …. adottate un cane al canile. Lui vi sarà talmente grato da seguirvi anche in capo al mondo senza nemmeno chiederlo, lui sarà sempre pronto per il suo amico del cuore, ma non dimenticate – un peloso e’ per sempre –

La stagione degli amori

L’estate e’ la Stagione degli Amori … e chi più dei single può dirlo? Insomma essere già in coppia e’ bello ma volete mettere il batticuore degli incontri estivi? D’estate i sentimenti sono più forti e le emozioni si moltiplicano. I single si divertono di più, cercano occasioni, si buttano … insomma amano. Partono per mete turistiche con il desiderio di innamorarsi e quanti amori nascono in vacanza. Ci sono luoghi talmente romantici che si rischia di tornare a casa innamorati di un carciofo, ma intanto che emozioni in quei baci al tramonto del sole. Degli amori estivi e’ piena la cronaca rosa perché d’estate e’ tutto più incantato. Io, del mio amore, mi innamorai in agosto … ahhh che agosto indimenticabile. E allora .., single buttatevi in nuove avventure, godetevi tutto quello che di bello vi capita. Vero che certi luoghi incantano ma è anche vero, che se tornati alla realtà ci si accorge di aver sbagliato, basta bloccare il numero e la conoscenza su Facebook, perché le nuove tecnologie, diciamolo, aiutano. Insomma con un bacio nasce l’amore e con un click può finire 😜