Il tacco 12 e’ nel DNA non indossato ai piedi

Facile dire uso il tacco 12 ma il tacco 12 e’ un modo di essere non l’altezza di una scarpa . Bocciate ovviamente tutte quelle scarpe o stivali da cubiste con plateau improbabili a rischio distorsione caviglia. Con il tacco 12 ci nasci e ci cammini con la stessa classe di Carla Fracci sulle punte ai tempi dei balletti alla Scala. La classe di chi sa portare un tacco 12 la si riconosce anche di fronte ad uno scarponcino da cantiere, se la possiedi puoi indossare tutto ma rimarrai un tacco 12. Ricordatevi che la stessa classe la vedrete anche nell’abbigliamento, se con un tacco 12 abbini una minigonna modello cintura non sei un tacco 12 ma una candidata escort. Insomma un tacco 12 prevede la stessa classe di una principessa al ballo anche se stai passando la lucidatrice . Ultima considerazione, se indossando un tacco 12 cammini come una con i legamenti al ginocchio lesionati lascia perdere non tutti nascono belli, non tutti nascono alti, non tutti nascono tacco 12

 

Le corna bisogna saperle portare

Volevate trattassi argomenti da fashion blogger e così eccomi pronta a parlare di un complemento di moda sempre attuale. Chi non si è’ ritrovata una volta nella vita un paio di corna ramificate sul capo? Io personalmente spero solo due volte ma potrebbero essere di più a mia insaputa. Il problema è l’attacco all’autostima – ma perché se ti trovi cornuta ti senti un mostro assassino? E corri dal parrucchiere a cambiare colore di capelli? No bisogna guardare la cosa da un’ altra prospettiva. Il problema non sei tu ma il cornificatote. Lui dovrebbe avere problemi di autostima perché ha bisogno di sentirsi Uomo creando l’harem. E l’altra? L’altra è una poveretta che tu credi più figa di te ma lei  ignara non sa che dietro l’angolo le aspetta il tuo stesso destino. Mi raccomando, mai e poi mai perdonare un tradimento, come dice un adagio famoso : non ridare una pistola in mano a chi non è riuscito a colpirti la prima volta. Ricordati che il problema non sei tu ma il fedifrago. Vai si dalla parrucchiera ma per te, comprati qualcosa di bello ed esci – ricordati che il mondo è pieno di uomini che per un po’ si comporteranno bene. Con il tempo ringrazierai l’altra per averti salvata e non è detto che con gli anni tu non le faccia da spalla. Infiocchetta le tue corna ed esci a testa alta, l’unico problema sarà passare dalle porte.

 

 

 

Gli uomini liberi sono solo quelli sposati

Ma gli uomini liberi dove sono? Li hanno rinchiusi tutti e buttate le chiavi? Oppure si ritrovano in logge massoniche dove alle donne è’ proibito l’accesso ???Se una 40/50 enne non fosse ancora accoppiata e decidesse di guardarsi intorno rischia di trovare solo questa specie : il marito di un’altra. Costui ben lieto di essere al centro di attenzioni femminili non nasconde la verità però la infarcisce a modo suo. La moglie, ignara di tutto , magari convinta di essere una brava moglie, viene descritta come insensibile, egoista, con una sua vita da anni. Il sesso poi non sa nemmeno cos’è …..bene ricordatevi che questi uomini lasciate voi hanno comunque la loro vita e quindi quando a Natale sarete sole , come del resto a tutte le feste comandate, fate in modo che un brillante di due carati sfavilli sul vostro anulare

Carrie ci fa un baffo

Devo dire che dopo tante richieste sono riuscita a creare questo blog. Non da sola, ma con l’aiuto della mia Eminenza Grigia informatica. Mi sento come Carrie di Sex and The City con questo spazio tutto per me. L’argomento che più tratterò sarà la diatriba tra uomini e donne… Da Adamo ed Eva in poi è stato uno scarica barile ….. Mela o non mela nessuno si prende la colpa. A seguire tratterò la vita fantozziana di Dolly. Chi mi segue da anni sa che capitano tutte a me, quindi per finire parlerò del resto della famiglia Schiratti : i due pelosi che allietano il mio nido vuoto. So che vi aspettate battute su Renzi …. Ci penserò

Vi aspetto su questa avventura

Con affetto Dolly